Il 2016, a Medjugorje, è stato atteso nel canto e nella preghiera

Categoria: Notizie da Medjugorje Pubblicato: Domenica, 03 Gennaio 2016

 

 

Oltre ai parrocchiani, anche migliaia di pellegrini da tutto il mondo hanno atteso il 2016 a Medjugorje, pregando e cantando. Erano presenti gruppi provenienti dalla Germania, dall’Austria, dalla Slovenia, dall’Ucraina, dalla Corea, dagli USA, dalla Repubblica Ceca, dalla Francia, dalla Polonia, dall’Italia, dalla Spagna, dall’Ungheria e dalla Slovacchia. Oltre a loro, si è riversata a Medjugorje anche una moltitudine di giovani della Croazia e della Bosnia Erzegovina. La Santa Messa serale delle ore 18:00 di giovedì 31 dicembre 2015, celebrata in chiesa parrocchiale in ringraziamento per l’anno trascorso, è stata presieduta da fra Dragan Ružić e concelebrata da quarantadue sacerdoti. Suo fine è stato quello di ringraziare il Signore per tutto il bene che, per intercessione della Regina della pace, egli ha concesso alla parrocchia di Medjugorje nell’anno che volgeva al termine. Quella sera, alle ore 17:00, si è pregato il Rosario, che è stato guidato da fra Dragan Bolčić. Dopo la Celebrazione Eucaristica, i membri della Comunità Cenacolo hanno rappresentato il Presepe Vivente nello spazio antistante alla chiesa. La veglia di preghiera in attesa del nuovo anno ha avuto inizio alle ore 22:00, con l’Adorazione Eucaristica presieduta da fra Stanko Ćosić. La Santa Messa che l’ha seguita — e che è stata celebrata proprio nei momenti del passaggio dall’anno vecchio a quello nuovo — è stata presieduta da fra Vjeko Milićević e concelebrata da più di ottanta sacerdoti. La chiesa di San Giacomo, lo spazio attorno ad essa, quello antistante all’altare esterno ed il grande Salone “San Giovanni Paolo II” erano gremiti da una moltitudine di persone che pregava e lodava Dio con gioia. L’intero programma è stato trasmesso in diretta anche da Radio “Mir” Medjugorje. La veglia di preghiera in attesa dell’anno nuovo è un evento sorto a Medjugorje per iniziativa del defunto fra Slavko Barbarić a partire dal 1988. Da allora il numero di pellegrini che decidono di attendere qui l’anno nuovo in maniera diversa, ossia pregando e lodando il Signore, aumenta di anno in anno.

Visite: 1100